SI PARTE! Al via Fiat 500 alla conquista del Friuli 2014

carovanaUna colorata carovana di Fiat 500 storiche percorrerà le strade del Friuli Venezia Giulia sabato 2 e domenica 3 agosto grazie a Fiat 500 alla conquista del Friuli, il tour della regione a bordo della mitica utilitaria organizzato dalla Pro Loco Valvasone con il sostegno della Fondazione Crup e di altri enti e sponsor. Sull’itinerario Gemona-Montenars-Cividale (sabato) e Corno di Rosazzo-Sagrado-Redipuglia-Aquileia (domenica) si impegneranno Fiat 500 provenienti da tutta Italia (oltre dal Friuli Venezia Giulia anche da Veneto, Emilia Romagna e Toscana) più ospiti internazionali da Francia e Austria. Iscrizioni aperte fino al momento della partenza.

“Il nostro viaggio – spiega Sara Cocetta a capo del comitato organizzatore – permette ai cinquecentisti di scoprire le meraviglie del Friuli Venezia Giulia, seguendo anche il filo tematico dei grandi avvenimenti storici a partire dalla commemorazione del Primo conflitto mondiale ma toccando anche le memorie romane, longobarde e del terremoto del 1976. Scopriremo insieme anche le bellezze naturali e artistiche più i sapori tipici della regione compresi i vini”.

Sabato 2 agosto il gruppo si ritroverà per la pre tappa alle 8.15 in piazzetta del Ponte a Gemona e alle 9 inizierà la visita guidata alla città rinata dopo il terremoto del 1976 curata dall’ufficio Iat Gemona Turismo. Alle 10 partenza e sosta a Montenars dove in centro ci saranno molti cittadini ad accoglierli. Poi passaggio per il punto panoramico della borgata di Stella di Tarcento, e attraverso le terre dove nasce il vino Ramandolo (che sarà degustato in una cantina locale) arrivo a Torlano di Nimis per far visita all’artista Fabio Comelli, che ha restaurato l’angelo di Santa Maria del castello di Udine. Alle 13.30 arrivo a Cividale e pranzo al resort Al Castello. Alle 15.30 visita turistica alla città e alle sue testimonianze romane e longobarde. Alla sera sistemazione Al Castello per i cinquecentisti che hanno approfittato del pacchetto turistico a disposizione.

Domenica 3 agosto la tappa vera e propria. Dalle 8 alle 11 ritrovo presso al Consorzio dei Colli orientali del Friuli in Villa Nachini Cabassi a Corno di Rosazzo in piazza 27 maggio. Registrazione equipaggi, colazione e degustazione dei vini del Consorzio. Partenza alle 11. Sosta per il pranzo alla secolare azienda vinicola Castelvecchio di Sagrado, nel Carso goriziano, con visita alla cantina e al parco e alle memorie del Primo conflitto mondiale qui presenti. Ripartenza alle 15:30 in direzione Sacrario di Redipuglia per rendere omaggio italiani e austriaci insieme, con la deposizione di una corona floreale (grazie al permesso accordato dal Ministero della Difesa), ai caduti di tutte le nazioni nell’ambito delle commemorazioni per il centenario della Grande guerra. Dopo le 17:30 arrivo ad Aquileia, città dalle importanti testimonianze archeologiche, seconda nell’Antichità soltanto a Roma. Intervento autorità, premiazioni, brindisi finale di saluto ai partecipanti e appuntamento all’edizione 2015, nella quale è previsto il rientro a Valvasone.

ORGANIZZATORI E PARTNER Fiat 500 alla conquista del Friuli è promosso e organizzato dallo staff omonimo insieme alla Pro Valvasone e in collaborazione con Fondazione Crup, Provincia di Udine-Provincie di Udin, Provincia di Gorizia, Comuni di Valvasone, Aquileia, Cividale, Gemona, Corno di Rosazzo, Nimis, Montenars, Sagrado, Fogliano Redipuglia e loro uffici Iat, Pro Loco e associazioni. Sponsor e collaboratori preziosi sono Fvg Energia, Consorzio Colli orientali del Friuli, Strada del Vino di Aquileia, Vetrina del territorio Iat Valvasone, aziende vinicole Castelcosa, Borgo delle Oche, Ferrin e I Magredi, Diamante Luigi, Sina, risto-pizza sound pub Limousine, Panificio pasticceria Cocetta, fotografa Sara Corsini, azienda agricola Cinausero, Fabrizio Martinis quale testimonial e tutti i volontari che rendono possibile la manifestazione.

I NUMERI Nelle prime quattro edizioni le Fiat 500 della carovana hanno già percorso circa 900 chilometri sulle strade friulane con anche uno sconfinamento lo scorso anno in Austria e Slovenia. Dal 2010 al 2013 hanno partecipato a Fiat 500 alla conquista del Friuli circa 400 utilitarie e oltre 800 persone. Una quarantina i volontari che con passione rendono possibile l’evento.

TROFEO E SUPERTROFEO Alla partecipazione alla tappa del raduno è legata una doppia competizione sportiva. La partecipazione dà infatti diritto a dei punti speciali che vengono calcolati nella classifica di tappa, con relativi vincitori, e in quella di tutto il raduno che si concluderà nel 2015. I nomi delle due competizioni sono Trofeo “Fiat 500 alla conquista del Friuli” (annuale) e Supertrofeo “Fiat 500 alla conquista del Friuli” (classifica finale). A vigilare sul buon esito della competizione una speciale giuria guidata dal presidente Elio De Anna e composta da membri dei club di collezionisti di Fiat 500 e della Pro Valvasone: per Udine Valerio Sponticchia e Gianni Giusti, per Pordenone Renato Bresin e Denis Covassin, per Trieste Fabrizio Franzelli, per il Veneto Silvano Girminiani.

Comments are closed.